Violenza negli stadi in aumento: ecco i numeri

sicurezza negli stadi steward

Negli ultimi anni è stata registrata una crescita degli episodi di violenza negli stadi.

I numeri in forte aumento hanno portato alla decisione di riscrivere le norme sulla sicurezza.

Ci si chiede come combattere il fenomeno senza penalizzare l’esperienza di una partita? Dalle camere di sicurezza negli impianti all’aumento della pena per i violenti, è stata rivalutata anche la figura degli steward che avranno poteri maggiori.

Cosa cambiano le nuove norme di sicurezza degli stadi?

Obiettivo del nuovo regolamento in tema di violenza negli stadi è di convergere verso una responsabilità del singolo che non vada a ledere la società e la massa di persone non violente.
Alcune norme nascono, quindi, per inasprire le pene contro i fenomeni di violenza legati alle manifestazioni sportive, con tolleranza zero. Tutto ciò, però, non dovrà penalizzare il resto dei tifosi: no a stadi chiusi, quindi, o a partite sospese.
Tra i cambiamenti più incisivi, vi è probabilmente la decisione di prediligere gli orari diurni quando si tratta di “gare a rischio”.

A proposito di violenza negli stadi e sicurezza, Securpol Italia fornisce a Palermo e nel resto del territorio nazionale servizi di accoglienza e assistenza con steward.

Un servizio previsto sia per ambienti esterni che interni, con logiche di sicurezza pensate appositamente per garantire la sicurezza durante le manifestazioni sportive.

Di cosa si occupano gli steward?

Compito di uno steward è la bonifica dell’impianto sportivo con ispezione preventiva del luogo; rimozione di eventuali oggetti proibiti all’interno dello stadio; verifica degli impianti di sicurezza e verifica preventiva dei varchi di accesso e del regolare titolo di accesso da parte degli spettatori.
Allo steward, professionista altamente qualificato e preparato in merito alle norme sulla sicurezza, è affidata anche l’accoglienza dello spettatore, oltre a servizi specifici per prevenire attività illecite.

 

 

Tags: