Bonifica telefonica: quando richiederla

Al giorno d’oggi, anche a causa dell’incessante abbattimento del costo delle microspie, e dei dispositivi di controllo audio, la sicurezza, e la riservatezza, delle conversazioni, viene continuamente messa in sera compromissione. Un servizio di bonifica telefonica è una interessante opportunità per tutte quelle aziende e privati che necessitano di assicurare, all’interno della loro infrastruttura, e nelle personali comunicazioni, un notevole livello di riservatezza che, anche a causa della continua immissione nel mercato di dispositivi che rendano appunto accessibile a tutti queste tecnologie di spionaggio, viene continuamente minata. La legislazione in questo campo ha cominciato a pronunciarsi in modo chiaro, proprio con l’obbiettivo di fugare ogni dubbio in merito alle operazioni di controllo e di spionaggio individuale e collettivo. Fra l’intercettazione e le registrazioni ( siano esse audio o video) vi sono numerose differenze. Se le prime sono illecite per i comuni cittadini in quanto, esse possono essere portate a termine unitamente dagli organi di polizia; le seconde invece possono essere compiute anche all’oscuro di uno dei due interlocutori purché , il soggetto che effettua le registrazioni, sia un protagonista attivo della conversazioni. Ora, sebbene la legge sia molto chiara ,in materia, l’utilizzo illecito di questi strumenti è molto frequente e riguarda numerosi soggetti.

Come avviene la bonifica telefonica ed ambientale?

L’unica arma di difesa contro questo genere di intercettazioni, rimane, unicamente, la bonifica, sia essa riguardante il comparto ambientale, elettronico o telefonico. Un’operazione di bonifica ambientale si rivela come particolarmente necessaria nel momento in qui ci riferiamo, ad esempio, ad una azienda che necessita di tutelare, in modo molto scrupoloso, il proprio segreto industriale. Ecco perché questo genere di aziende devono sottoporsi in modo periodico a questa procedura. Solitamente, per bonificare il comparto telefonico invece, se nel caso delle bonifiche ambientale la procedura è decisamente pratica e ben visibile, procedendo con una verifica approfondita di tutta la casa, o l’ambiente posto in esame, nel caso della bonifica del proprio apparecchio telefonico invece, ci si serve di software che siano in grado di individuare i software spia, Trojans, e i Keylogger. Dal punto di vista tecnico e scientifico, i sistemi che sono stati messi appunto per compiere questo lavoro sono, ad esempio, i mobile forensics e i malware analysis. Insomma l’unico modo che attualmente si conosce per cercare la presenza di questi software è l’ esecuzione di una approfondita perizia sui telefoni cellulari. Ma non solo.

I telefoni possono essere controllati unicamente con i software?

Molti al giorno d’oggi pensano che i malintenzionati siano dotati solo di software molto sofisticati per mettere a segno le loro operazioni si sorveglianza, ma purtroppo, non è così. Focalizzarsi infatti solo sul software può, in alcuni casi, limitare l’effettiva efficacia della bonifica. Anche l’hardaware infatti può essere soggetto a gravi attacchi, in questo caso, a differenza del software, fisici; ecco perché la bonifica deve essere indirizzata anche a questo comparto del telefono, in modo da assicurasi, così, una bonifica totale.

Tags: