Antifurto, allarme o videosorveglianza?

Proteggere la propria abitazione o il luogo di lavoro da intrusioni esterne è fondamentale per garantire la sicurezza della propria famiglia e dei mezzi a disposizione.

Per farlo è possibile ricorrere a una serie di utili espedienti, che possono essere selezionati in base alle proprie esigenze di budget e al tipo di area che si desidera controllare.

Sistema di videosorveglianza e sistema antifurto

Le alternative a disposizione sono il sistema di allarme antifurto e quello di videosorveglianza, che offrono differenti livelli di difesa a seconda del perimetro della zona e del grado di pericolosità.

In questo articolo analizzeremo nel dettaglio quali sono le diversità, i vantaggi e gli svantaggi dei modelli, così da poter operare una scelta maggiormente consapevole e soprattutto dalla resa migliore nel breve e lungo termine.

Allarme con antifurto

Si tratta di uno dei più classici sistemi di difesa, utilizzato ormai da diversi anni da molte persone.

Tuttavia alcuni sistemi montati risultano attualmente piuttosto arcaici, mentre la tecnologia nel settore ha fatto notevoli passa in avanti e potrebbe offrire soluzioni decisamente migliori a prezzi adatti a ogni genere di tasca.

Il consiglio è quello di compiere un investimento iniziale leggermente superiore, in modo da assicurarsi un modello all’avanguardia che sappia proteggere l’ambiente ma allo stesso tempo rispondere a requisiti legati al controllo da remoto o da apposita app.

Lo scopo principale di questo genere di allarme è quello di bloccare l’intrusione, mettendo in guardia i ladri con un segnale sonoro ad alto volume, cosicché fuggano velocemente senza completare la loro opera.

Alcune varianti sono inoltre collegate con un’apposita centrale operativa, che può intervenire all’occorrenza oppure avvisare il padrone di casa.

Le fasce di prezzo sono decisamente variabili, in quanto si parte da semplici kit comprabili online e installabili in totale autonomia fino a dispositivi di tipo professionale, che sono dotati di una meccanica più articolata e complessa e compiono una serie di funzioni decisamente più utili.

Avere la possibilità di controllare ogni momento tramite smartphone è inoltre un ulteriore vantaggio, poiché in caso l’intervento sarebbe decisamente più immediato e tempestivo.

Un vantaggio ulteriore è certamente quello della personalizzazione, avendo ogni soluzione abitativa le proprie caratteristiche sulle quali modularsi.

La videosorveglianza

I sistemi di videosorveglianza sono maggiormente utilizzati in abitazioni di grandi dimensioni, magari dotate di ampi terreni, o presso grandi aziende che devono costantemente tenere sotto controllo il perimetro circostante per evitare intrusioni e malintenzionati.

I ladri più inesperti saranno già scoraggiati nel constatare che l’oggetto del loro furto è equipaggiato con questo sistema, mentre quelli più esperti avranno comunque maggiore difficoltà ad accedere all’interno dei locali.

Il livello di sicurezza è quindi decisamente più alto, poiché le registrazioni effettuate consentono anche di eseguire un identikit più preciso di quelli che sono gli intrusi.

Si tratta di un modello che si compone di alcune componenti base, che sono nello specifico: telecamere dotate di obiettivi, cavi per connettere gli elementi, monitor da inserire in apposite stanze o posizioni strategiche e mezzi di registrazione più o meno avanzati.

I costi di un apparecchiatura di questo genere sono piuttosto elevati, ma si tratta spesso di un investimento del tutto necessario per garantire il benessere della propria famiglia e la preservazione di tutti gli oggetti preziosi presenti all’interno del locale.

La resa è davvero ottimale nel breve e lungo termine e il fenomeno verrà certamente limitato se non del tutto eliminato.

Tags: